A Palermo due giorni dedicati alla Lituania

Palermo – Per due giorni Palermo vestirà i colori della Lituania. Visite istituzionali, incontri con operatori turistici e commerciali, un omaggio al capoluogo siciliano e ai simboli della lotta alla mafia, e l’intitolazione di una piazzetta allo Stato baltico. Saranno questi i momenti principali della visita ufficiale in Sicilia del ministro della Cultura lituana, Sarunas Birutis, e dell’ambasciatore Jolanta Balciuniene, prevista tra il 16 e il 19 giugno. Spazio anche all’arte, con una mostra fotografica a villa Niscemi e una serie di eventi collaterali, curati dall’Ambasciata e dal Consolato onorario della Repubblica Lituana per la Regione Siciliana, guidato da Alessandro Palmigiano. L’ambasciatore arriverà giovedì, e già in aeroporto è previsto un primo incontro con l’amministratore delegato della Gesap, Giuseppe Mistretta. In serata, è prevista una cena del Rotary (presso l’Hotel “La Torre”, a Mondello), alla quale, oltre all’ambasciatore e al ministro, parteciperanno una delegazione del Rotary di Vilnius, che ha un accordo di gemellaggio con il club palermitano, e la presidente di Confcommercio Palermo, Patrizia Di Dio.

Venerdì, alle 9, l’ambasciatore renderà omaggio alla città, deponendo una installazione floreale realizzata dalla designer italo-australiana Mariella Ienna sulla stele del giudice Falcone, a Capaci, alla presenza di un delegato del questore. A mezzogiorno sarà tagliato il nastrino di largo Lituania (davanti al Liceo Scientifico Galileo Galilei), mentre alle 18.30 sarà inaugurata la mostra fotografica di Arunas Baltenas, a villa Niscemi.

Nella stessa giornata sono previsti incontri, tra gli altri, con il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, col rettore Fabrizio Micari, il vice presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Giuseppe Lupo, e il presidente di Confindustria Palermo, Alessandro Albanese.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi