Al porto di Palermo nascerà un “Cruise Terminal”

CruiseTerminalPalermo– Infrastrutture, servizi, costi contenuti, destagionalizzazione, accoglienza e nuovi itinerari. Cosi’ il porto di Palermo e’ andato alla conquista del mercato delle crociere al Cruise Shipping di Miami, il piu’ importante appuntamento mondiale del settore. All’interno di uno stand comune l’Autorita’ Portuale di Palermo, assieme a quelle di Messina-Milazzo, Catania e Augusta, ha presentato al mercato mondiale del settore l’offerta del sistema dei porti siciliani e dei territori.

Era presente l’assessore regionale al Turismo Michela Stancheris. Nel porto di Palermo si lavora al cruise terminal che avra’ un nuovo look e nuovi servizi per rendere la sosta piu’ confortevole al crocierista. Il suo ammodernamento tocchera’ soprattutto gli ambienti interni che il restyling dotera’ di moderni centri servizi e shopping. Miglioreranno i servizi portuali offerti e si puntera’ al contenimento delle tariffe, due elementi essenziali per incrementare la crescita del numero di approdi: nell’anno in corso Palermo potra’ contare su circa 200 scali e quasi mezzo milione di crocieristi.

“Numeri positivi, risultato di una politica che crede nel criterio di destagionalizzazione, come dimostra la presenza di navi in tutti i mesi dell’anno”, spiega il commissario straordinario, Vincenzo Cannatella: “L’incremento dei traffici, in controtendenza con quanto accade altrove, ci rende orgogliosi ma la competizione e’ forte. Puntiamo molto sulle crociere come elemento di sviluppo dei traffici portuali e come opportunita’ di crescita economica dei territori di riferimento: i vantaggi che il traffico crocieristico puo’ offrire ai territori interessati dagli scali e dalle escursioni a terra non va valutato solo in termini di impatto economico ma anche di visibilita’ e promozione. Siamo soddisfatti per la collaborazione, oltre che con gli assessorati regionali al Turismo e ai Beni culturali e all’Identita’ siciliana, anche con il Comune di Palermo”. “A Miami – ha concluso Cannatella – stiamo incontrando i tour operator che gestiscono le escursioni a terra per le piu’ importanti compagnie crocieristiche, e gli agenti marittimi generali e i port operations manager per illustrare loro il nostro piano di scontistica sulle attuali tariffe, che l’Autorita’ Portuale promuove con gli operatori che gestiscono i servizi tecnico-nautici e altri servizi di interesse generale, tra cui il ritiro dei rifiuti. Ecco la sfida: strutture accoglienti, costi contenuti, attenzione all’ambiente, collegamenti efficienti ma anche opportunita’ diverse per i crocieristi con la creazione di nuovi itinerari. Turismo ed economia del mare possono contribuire a rimettere in piedi la nostra economia”.

In questi mesi l’Autorita’ portuale ha avviato collaborazioni con il Teatro Massimo di Palermo perche’ i crocieristi possano visitare il luogo e ascoltare dei mini-concerti appositamente organizzati; con Riso, Museo d’arte contemporanea della Sicilia, perche’ gli ospiti che arrivano dal mare possano intercettare e conoscere anche la citta’ contemporanea; con la Gam, la Galleria d’Arte Moderna per permettere a chi sbarca in citta’ di ammirare le sculture e le antiche vedute di Palermo con il mare abbracciato dalle montagne, e magari fermarsi a pranzo nel chiostro del Complesso monumentale Sant’Anna che ospita la Galleria; con il Castello Utveggio e il suo liberty su Monte Pellegrino e vista panoramica sulla citta’; con la Sovrintendenza del Mare che proporra’ itinerari archeologici subacquei.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi