All’Aja Il Distretto della Pesca e lo Yemen presentano il laboratorio mondiale in Sicilia e nell’Isola di Socotra

L'AiaIl Distretto Produttivo della Pesca è stato invitato a intervenire al “Global Summit for Food Security and Blue Growth” in corso di svolgimento a L’Aja, in Olanda, e che vede la partecipazione di 120 rappresentanti di Governo, di 12 organizzazioni delle Nazioni Unite, della Banca Mondiale, della Fondazione Rockefeller, di rappresentanti dei più importanti organismi internazionali e dei 20 maggiori Distretti della Pesca a livello mondiale. Il Summit è volto ad affrontare la complessa tematica della sicurezza alimentare e  a stabilire una sinergia mondiale sulle questioni ambientali, e in particolare sulla gestione condivisa e responsabile delle risorse marine.

Nell’ambito del Summit, il Presidente del Distretto Produttivo della Pesca, Giovanni Tumbiolo, e il  Ministro delle Risorse Ittiche della Repubblica dello Yemen, Awad Saad Al-Soqatri, hanno formulato la proposta di creare in Sicilia e nell’isola di Socotra (paradiso naturale del Mare Arabico) un “laboratorio naturale della Blue Economy”. Ciò è possibile grazie alla cooperazione nel settore della pesca avviata fra il Distretto della Pesca Siciliano e il governo Yemenita;  il progetto prevede il coinvolgimento delle istituzioni e di operatori della filiera ittica del Mediterraneo e del Mare Arabico.

Contestualmente, i rappresentanti dei governi di Malta, Gabon, Egitto e dello stesso Yemen hanno accettato l’invito del Presidente Tumbiolo circa la partecipazione dei rispettivi Paesi alla prossima edizione,  dal 9 al 12 ottobre 2014, di “Blue Sea Land”, il grande expo dei distretti agroalimentari la cui prima edizione, a Mazara del Vallo, ha visto la partecipazione di 15 distretti agricoli e della pesca con oltre 350 imprese, 150 espositori, 60 buyers, e rappresentanti istituzionali di 24 Nazioni e la presenza di oltre 40.000 visitatori.

Nella foto: da sx  l’ambasciatore Italiano in Olanda Francesco Azzarello, il Ministro della Pesca  Al Soquatri e  Giovanni Tumbiolo

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi