Ambasciatore di Turchia a Roma visita le unità militari a Catania ed Augusta

Giorno 26  scorso  due  unità turche  di rientro da una esercitazione NATO  ed in sosta rispettivamente  nei porti siciliani di Catania  ed Augusta  sono state interessate dalla visita dell’Ambasciatore di Turchia in Italia . S.E. Murat  Salim Esenli,  che accompagnato  dal Console Generale di Turchia in Sicilia Domenico Romeo  e dal Maresciallo  Omer Ates, addetto militare amministrativo  presso ufficio militare  dell’Ambasciata a  Roma, hanno  effettuato una visita di cortesia a bordo delle unità.    All’arrivo alle ore  12  a  Catania l’Ambasciatore è stato accolto in aeroporto dal Console Romeo e dal personale di scorta,   dirigendosi immediatamente  a bordo della fregata  TCG  GIRESUM ,  presente a Catania  dove  è stato ricevuto con  cerimonia di benvenuto  dal Comandante  Lcdr   Hakan Timur , dal personale ufficiale  e da un picchetto d’onore cosi  come è  dovuto al suo rango, che  militarmente è equiparato  ad un ammiraglio 4 stelle . Dopo il pranzo a bordo, l’Ambasciatore si è cordialmente intrattenuto con alcuni membri dell’equipaggio, elogiandoli per  il lavoro che essi  svolgono e, dopo una breve visita  alla nave ed una proiezione video,  ha lasciato l’unita diretto alla base militare di Augusta, dove era ad attenderlo,  il Cap. di  Vascello Luigi la Porta in rappresentanza dell’Ammiraglio Nicola De Felice,il quale ha dato il benvenuto alla base militare sommergibili  dove lui è assegnato e,  che da sempre ospita i sommergibili turchi impiegati nelle esercitazioni militari NATO o altre  visite di cortesia

  L’Ambasciatore ha quindi invitato il Comandante La Porta a seguirlo a bordo dell’unita turca  TCG  I. INONU dove anche qui erano ad attenderlo il Comandante  Cdr  Ersoy Akca ed un picchetto d’onore. Una simile cerimonia è stata riservata all’ Ambasciatore e agli altri ospiti al seguito,  ai quali lo stesso comandante ha poi mostrato un video promozionale riguardante  le  attività militari alle quali l’unità è impiegata.  Ovviamente,  come si sa, a bordo dei sommergibili,  gli spazi a bordo sono molto limitati  ma,  comunque,   il comando di bordo è riuscito ad offrire agli ospiti  un doveroso  welcome di benvenuto che ha interessato anche  una piacevole cerimonia di consegna del crest dell’unità. Dopo una breve ma interessante visita a bordo, l’Ambasciatore si è congedato e, sempre in compagnia del Console Romeo  si è diretto alla volta di Catania, ripartendo alle ore 18 alla  volta di Roma. Alla partenza  l’Ambasciatore ha voluto ringraziare tutti coloro che lo hanno accolto  con il dovuto  rispetto ed amicizia, congratulandosi per  l’eccellente servizio di scorta a lui riservato. Al Console Romeo ha esplicitamente  dichiarato che durante il suo mandato si riserverà il piacere di ritornare con calma in Sicilia, terra che da un primo impatto con le persone e con le sue bellezze naturali   ha visto molto simile alla Sua Turchia e, che non aveva mai avuto occasione di visitare, ma che aveva sempre  appreso dai suoi predecessori e dallo stesso Console  in una suo precedente incontro  a Roma

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi