Aperte le iscrizioni al corso ” Avvio alla progettazione sociale”

PALERMO – L’Istituto Regionale Siciliano Fernando Santi, in partenariato con la Cooperativa Sociale Al Revès e la Fondazione Spazio Legalità, è Ente beneficiario del progetto FEI “Saper Fare Un Progetto: Yes, Oui, Si! L’Integrazione Passa da Qui” – Azione 7/2013 – PROG. 105340CUP: G79G1400023000.

Il progetto è cofinanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi e dal Ministero dell’Interno.
L’obiettivo generale del progetto è trasferire alle associazioni di cittadini dei Paesi Terzi competenze di base per la corretta lettura dei bandi e la stesura di progetti nell’ambito delle opportunità e delle risorse regionali, nazionali e europee a disposizione per lo sviluppo delle politiche sociali di integrazione.
Questo si realizzerà attraverso un percorso di formazione di 7 moduli e il conseguimento dei relativi obiettivi specifici: sviluppare capacità di lettura delle politiche di sviluppo e dei programmi di finanziamento, potenziare capacità di analisi di un Bando, incrementare le capacità di costruzione di reti di partner tra organismi operanti sul territorio, migliorare la conoscenza di metodi e tecniche di progettazione sociale; incrementare competenze nella gestione strategica del budget, favorire il lavoro di squadra; facilitare l’ingresso e/o la permanenza delle associazioni immigrate nel mercato no-profit del lavoro.
Beneficiari delle attività proposte sono le associazioni non-profit di cittadini dei Paesi Terzi aventi sede legale nel Comune di Palermo che vogliono migliorare le opportunità di accesso ai finanziamenti per i progetti di integrazione.
Sul sito internet dell’Istituto Regionale Siciliano Fernando Santi È stato pubblicato (www.irsfs.it) l’Avviso Pubblico 1 Selezione Allievi con allegata la scheda di iscrizione.
Verranno selezionati 30 immigrati appartenenti alle associazioni locali di cittadini dei Paesi Terzi, appartenenti alle classi di età 19-26 e 27-45. (aise)

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi