Bit 2015, ecco come viaggiare nell’anno di Expo

E’ l’ultima grande occasione, Bit 2015, per dare la caccia a quei milioni di turisti stranieri che arriveranno a Milano per Expo 2015 da maggio e accompagnarli per sei mesi a scoprire le bellezze di ogni angolo d’Italia. E forse la prima, per gli operatori del settore turistico, di cavalcare subito i primi seppur ancora flebili segnali di ripresa economica per rilanciare la voglia di viaggiare degli italiani. Nessuno vuole quindi mancare a questa nuova edizione della borsa internazionale del turismo che si presenta, rinnovata dalla nuova formula all-in-one, in Fieramilano a Rho da giovedì 12 a sabato 14 febbraio.

 Di certo non mancheranno un appuntamento pressoché storico le regioni italiane, tutte presenti, insieme ad altri 2000 espositori da 100 paesi che proporranno turismo in tutte le sue declinazioni e offerte a tutti i visitatori ma che soprattutto incontreranno più di 1500 hosted buyer (+50% rispetto alla scorsa edizione) che provengono da 70 paesi in un mix di mercati forti ed economie emergenti. “Bit2015 è la manifestazione leader in un settore che è eccellenza italiana riconosciuta nel mondo – ha detto presentando la nuova edizione all-in-one l’Ad di Fieramilano Enrico Pazzali – e l’internazionalità si respirerà già dalla cerimonia di inaugurazione, che sarà un ‘Welcome’ al mondo del turismo anche in vista di Expo.

 A due mesi dall’evento, Bit1025 si propone come il volano più efficace per la valorizzazione del territorio Italia”. Cinque le aree principali della rassegna, Leisure World, Mice World, Luxury World, Digital-Technology e Destination Sport. In particolare, la nuova formula presenta una fotografia innovativa e più ampia dell’offerta del nostro Paese: crescono infatti del 60% gli espositori italiani, con 20 nuove istituzioni locali che partecipano per la prima volta. Tra queste, realtà di particolare pregio come Ostuni e Forte dei Marmi e percorsi artistico-culturali come Venaria Reale.

 Nei padiglioni italiani, ad arte, cultura ed enogastronomia è anche dedicato un focus ispirato al concetto della “piazzetta” italiana, mentre al turismo attivo è riservata Destination Sport. Duplice spazio per Expo che è presente in Bit con una grande area espositiva con eventi nei padiglioni italiani e una piazzetta nell’area internazionale. Ricco anche il palinsesto di appuntamenti tra i quali spicca su tutti il primo Congresso Annuale del Turismo, che vedrà la partecipazione di grandi esperti internazionali come Chris Fair e William Ridgers e la presentazione della nuova ricerca di Think with Bit, l’Osservatorio di Bit, dal titolo ‘Viaggio nel Turismo’ di Lusso Made in Italy. Bit2015 partirà poi per la sua missione internazionale, Bit China, dove dal 6 all’8 marzo accompagna gli operatori italiani al Gift di Guangzhou (Canton), una delle più importanti fiere del turismo cinese che vede tra i suoi organizzatori Fiera Milano.

Mauro Cortesi – Ansa

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.