Bulgaria: l’Ambasciatore Baldi alla consegna del premio internazionale “Giovanni Falcone”

SOFIA – Si è svolta presso la sala “22 settembre” di Blagoevgrad, in Bulgaria, la cerimonia di consegna del premio internazionale per magistrati e polizia intitolato a Giovanni Falcone. Presente alla cerimonia anche l’Ambasciatore italiano a Sofia, Stefano Baldi.
L’iniziativa, avviata del Consiglio Comunale per le Sostanze Stupefacenti di Blagoevgrad che vede il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia, è giunta alla sua 10° edizione.
Ogni anno – spiega l’Ambasciata – il premio Giovanni Falcone viene assegnato a professionisti che lavorano nell’ambito della giustizia e della sicurezza, in particolare giudici, magistrati e rappresentanti della polizia, che partecipano con successo alla lotta contro la criminalità organizzata e il traffico di stupefacenti.
Il magistrato italiano Alfonso Sabella è il vincitore del grande premio internazionale per il 2019, mentre il primo premio nazionale per la Bulgaria è stato assegnato a Plamen Georgiev, il Presidente della Commissione per il contrasto alla corruzione e la sottrazione dei beni illecitamente acquisiti.
I premi sono stati consegnati dall’Ambasciatore Baldi e dal Vice Sindaco Hristina Shopova.
Nel suo intervento, l’Ambasciatore si è congratulato con gli organizzatori dell’iniziativa, sottolineando l’importanza dei valori che essa promuove e della cooperazione nella lotta alla criminalità.
Tra i partecipanti alla cerimonia vari rappresentanti delle autorità locali: il Vice Ministro dell’Interno Stefan Balabanov, il Vice sindaco di Blagoevgrad Hristina Shopova, il Vice Governatore regionale Ivan Stoyanov, e il Segretario Generale dell’Organizzazione europea “Città europee contro la droga” Erik Leijonmarck. (aise)

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.