Bunker Ucciardone è modello per Somalia

PALERMO, 28 APR – L’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo, costruita nel 1985 per ospitare il primo maxiprocesso a Cosa nostra, è il modello al quale la Somalia si ispirerà per realizzare strutture in cui celebrare i processi contro la pirateria.
Il procuratore generale di Mogadiscio, il capo della polizia e il capo degli istituti penitenziari somali hanno visitato il carcere e il bunker. Ad accompagnarli il direttore generale dei detenuti e trattamento del Dap, Roberto Piscitello.
Anche grazie alle missioni internazionali il fenomeno della pirateria e delle aggressioni alle navi commerciali che per anni ha imperversato nelle acque somale è stato praticamente debellato. Decine i criminali finiti nelle carceri del Paese ora in attesa di giudizio: da qui l’esigenza di una struttura sicura in cui celebrare i processi. Il bunker sarà costruito con i finanziamenti delle Nazioni Unite.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi