Camerun: un altro Paese dell’Africa Subsahariana a Blue Sea Land 2014

Dopo Tanzania, Congo-Brazzavile, Guinea Equatoriale, Nigeria, Angola, Costa d’Avorio, Senegal e Ghana, un altro Paese dell’Africa Subsahariana ha dato la propria disponibilità a partecipare alla edizione 2014 di “Blue Sea Land”: si tratta della Repubblica del Camerun.

 L’Ambasciatore del Camerun in Italia, S.E. Dominique Awono Essama, ha invitato a Roma il Presidente del Distretto, Giovanni Tumbiolo, per parlare di “Blue Sea Land”, l’Expo dei Distretti Produttivi Italiani, del Mediterraneo, dell’Africa e Medi-Oriente Allargato, che si svolgerà dal 9 al 12 ottobre a Palermo, Gibellina, Marsala e Mazara del Vallo.

 L’Ambasciatore Essama ha manifestato grande interesse per le attività di internazionalizzazione dei Distretti agroalimentari  e produttivi siciliani ed ha espresso a Tumbiolo la volontà del suo Paese di avviare una cooperazione nei campi della ricerca e innovazione nel comparto agroalimentare e per lo sviluppo della pesca industriale, artigianale e dell’acquacoltura in Camerun secondo i principi della “blue economy”, la filosofia produttiva portata avanti in questi anni dal Distretto della Pesca siciliano.

 L’agricoltura, compresi anche l’allevamento, la pesca e le foreste, svolgono un ruolo molto importante nell’economia del Camerun, contribuiscono per il 20% alla formazione del Pil. Il Paese è anche membro della Comunità Economica e Monetaria dell’Africa Centrale (CEMAC) la cui valuta è ancorata all’euro ad una parità fissa.

Nella foto:  l’Ambasciatore della Camerun in Italia, S.E. Dominique Awono Essama, ed il Presidente del Distretto Pesca Giovanni Tumbiolo

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.