Crescono in Italia consumi di vino bio,+5,2% nel 2015. Sicilia regione leader per viti biologiche, 25mila ettari

BOLOGNA – Nel 2015 cresce del 5,2% in Italia il numero dei consumatori di vino biologico. A indicarlo è una analisi condotta da Wine Nonitor di Nomisma secondo cui, nel 2015, “il 16,8% degli italiani tra i 18 e i 65 anni ha consumato, in almeno una occasione, in casa o fuori, un vino a marchio bio”. Un incremento importante, spiega in una nota l’istituto di ricerca bolognese, “se si pensa che nel 2013 il consumo di vino bio coinvolgeva il 2% della popolazione e nel 2014 l’11,6%”.

A livello internazionale, nel 2002-2013, la viticoltura biologica è cresciuta del 235% in Europa e del 273% nel mondo.

Nel pianeta il 4,6% della superficie vitata è bio, nell’Unione Europea l’incidenza sale al 7,6%. La graduatoria per Paese rileva al primo posto il Messico (15,9%), seguito dall’Austria (10,1%). L’Italia è al terzo posto (con il 9,8%) precedendo Spagna (8,9%), Francia (8,5%), Nuova Zelanda (7,2%), Germania (7,1%), Repubblica Ceca (6,4%), Bulgaria (5%) e Grecia (4,8%).

Guardando all’Italia e spostando l’obiettivo sulla superficie a vite biologica per regione, guida la Sicilia (25.000 ettari nel 2013, +61,5% rispetto al 2011), seguita dalla Puglia (10.604 ettari, +32,5%) e dalla Toscana (8.748 ettari, +73,7%).

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi