De Castro: Comagri lavora a emendamento su proposta Ue su olio

Roma – “Nei prossimi giorni avvieremo l’iter per presentare un emendamento che ci permetta di portare in Aula il parere della Commissione Agricoltura che depotenzia le misure previste dalla proposta dell’esecutivo Ue approvata ieri dalla Commissione Commercio estero del Parlamento europeo”. Lo spiega Paolo De Castro, coordinatore per il Gruppo dei Socialisti e Democratici della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale dell’Europarlamento, intervenendo dopo il voto favorevole della Commissione Inta del Parlamento europeo sull’aumento del contingente di export a dazio zero dalla Tunisia verso l’Europa, pari a 35.000 tonnellate l’anno per due anni.

Nell’emendamento al quale la Commissione Agricoltura dell’Europarlamento sta lavorando e che porterà in plenaria ci sarà” una valutazione di impatto che la Commissione Ue dovrà fare”, ma soprattutto verrà chiesto il dimezzamento del contingente (35.000 tonnellate nel 2016 e la possibilità, nel 2017, di utilizzare eventuale la parte non utilizzata dall’anno precedente), l’introduzione di licenze di importazione mensili da gennaio a ottobre “per non competere con la nostra produzione di extra-vergine e la possibilità di sospendere l’intervento qualora si verifichino distorsioni sui mercati”.

“Correttivi importanti rispetto alla proposta iniziale della Commissione Ue – ha concluso De Castro – che potrebbero ridurre in maniera significativa gli impatti negativi di questo provvedimento sul settore olivicolo dei paesi del Sud Europa”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.