Energia: Egitto a caccia di investimenti nel solare

Cresce il fabbisogno energetico dell’Egitto. Nei prossimi dieci anni, infatti, per soddisfare l’aumento della domanda legata alla crescita economica del Paese serviranno “ulteriori 8.000 megawatt di elettricità. Di questi, 4.300 verranno ricavati dall’energia solare”. E’ quanto ha recentemente annunciato il ministro per gli Investimenti egiziano, Ashraf Salman, affermando che il suo ministero sta promuovendo investimenti a livello internazionale per il settore della produzione di energia elettrica.

Diversificare le fonti di approvvigionamento energetico, puntando sul solare e l’eolico, oltre che sull’attività estrattiva, rappresenta l’unica via percorribile, ha fatto sapere il responsabile del dicastero dell’Elettricità e dell’Energia Rinnovabile, Mohamed Shaker El Markabi, il quale ha anche ricordato che la nuova normativa sull’elettricità, ora sul tavolo del premier Ibrahim Mahlab, sarà promulgata in tempo per la Conferenza sullo sviluppo economico dell’Egitto (EECD – Egyptian Economic Development Conference) che si terrà a Sharm el-Sheikh, dal 13 al 15 marzo 2015. E proprio nel corso di questo importante appuntamento internazionale su cui l’Egitto sta puntando enormemente, “saranno resi disponibili dei contratti per poter investire in centrali elettriche a carbone e centrali fotovoltaiche”, ha sottolineato il ministro per gli Investimenti, Salman, ritenendo “sia plausibile che tali contratti verranno firmati alla conferenza”

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.