Fondi Ue: Crocetta rassicura, triplicati gli sforzi

BRUXELLES, 2 DIC – “Nei cinque anni precedenti al febbraio 2012 la Sicilia ha certificato il 17% delle spese per i fondi Ue. Ora siamo oltre il 50%: in un anno e mezzo abbiamo triplicato i nostri sforzi”. Lo afferma il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, a Bruxelles per partecipare alla plenaria del Comitato delle Regioni. “La Sicilia – aggiunge – in passato ha fatto male non certificando la spesa. Ora però ci sono condizioni nuove, una efficace programmazione che segna una netta discontinuità. Insomma, la Sicilia si sta mettendo in ordine. L’utilizzo dei fondi è una nostra priorità. Tuttavia – osserva Crocetta – ci sono delle urgenze sul fronte sociale, come il sostegno all’occupazione, al Welfare e alle piccole e medie imprese colpite della crisi che richiedono l’intervento dell’Europa”.
Al riguardo, Crocetta loda la tenacia di Matteo Renzi e come ha gestito il semestre di presidenza Ue: “Il premier è stato capace di imporre una svolta. Lo stesso piano Juncker è il frutto degli sforzi di Renzi e dell’Italia. Sino a sei mesi fa l’Europa sembrava sorda a questa logica di sviluppo”. Infine, circa alle polemiche che spesso hanno segnato i rapporti tra le Regioni e Palazzo Chigi, Crocetta getta acqua sul fuoco: “Far fallire Renzi sarebbe una scelta delittuosa: spero in un chiarimento di fondo”.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.