Forum Svizzera Italia e Germania a Palermo il 24 aprile

Palermo – Martedì 24 aprile, alle 09,30 in Via A. Volta 44 a Palermo, si svolgerà il Forum Svizzera e Germania, organizzato da Sicindustria/Enterprise Europe Network insieme alla Camera di Commercio italiana per la Svizzera ed alla Camera di Commercio italo-tedesca.

Il quadro di riferimento del mercato svizzero

Considerando le fonti Istat relative al periodo gennaio-settembre 2017, l’Italia ha esportato merci in Svizzera per un valore di Euro 14.6 miliardi, facendo registrare un aumento del 3,5% sullo stesso periodo del 2016. La Svizzera si conferma come sesto mercato di sbocco a livello mondiale per le esportazioni italiane, alle spalle di Germania, Francia, Stati Uniti, Regno Unito e Spagna, ma alla luce del suo scarso peso demografico, è di gran lunga il primo mercato per importazione pro-capite.

Le ragioni del buon posizionamento strutturale della Svizzera tra i mercati di sbocco dell’export italiano, soprattutto se considerato in relazione alle dimensioni demografiche del Paese, sono molteplici e vanno ricercate soprattutto nella vicinanza geografica, nell’alta presenza di connazionali che orientano certamente gusti e decisioni di acquisto, nell’alto reddito pro-capite che apre ai  prodotti di nicchia opportunità insperate su altri mercati, ma anche nella struttura produttiva del Paese che è al contempo simile nelle dimensioni e complementare nelle merci a quella italiana.

Il quadro di riferimento del mercato tedesco

Da un punto di vista economico, la Germania è il primo partner commerciale per il nostro Paese, sia come mercato di sbocco dell’export italiano, sia come Paese di provenienza dell’import italiano.

Il volume dell’interscambio bilaterale, che nel 2017 ha quasi raggiunto quasi i 120 miliardi di euro, corrisponde tradizionalmente quasi alla somma degli scambi che intratteniamo con Francia e Regno Unito insieme.

L’Italia occupa il quinto posto tra i Paesi fornitori della Germania e si colloca al settimo posto sul versante dei Paesi acquirenti di prodotti tedeschi.

I rapporti di subfornitura esistenti tra i due Paesi sono talmente consolidati da poter essere qualificati quali relazioni di mutua dipendenza.

Il PIL della Germania è cresciuto del 2,2% nel 2017 dopo il +1,9% del 2016. È il ritmo di crescita più forte da cinque anni a questa parte ed è superiore alle attese degli economisti che puntavano su un +1,8%.

La Germania è la prima economia dell’UE con un PIL che rappresenta il 29% di quello dell’Eurozona e il 21% di quello dell’Europa.

PROGRAMMA

09,30  Registrazione dei partecipanti e welcome coffee

10,00  Apertura dei lavori

Nino Salerno, Delegato Internazionalizzazione Sicindustria, EEN

10,10  Focus Svizzera

Marianna Valle, Camera Commercio italiana per la Svizzera

Scenario complessivo
Focus settoriali: agroalimentare ed enologico, ICT e high tech, turismo
Raccomandazioni strategiche ed operative

10,50 Focus Germania

Alessandro Marino, Camera di commercio italo-tedesca (ItalCam)

Scenario complessivo
Focus settoriali: agroalimentare ed enologico, ICT e high tech, turismo
Raccomandazioni strategiche ed operative
11,30 I servizi di Enterprise Europe Network ed i nodi in Svizzera e Germania

Giada Platania, Sicindustria/Enterprise Europe Network

11,50 Sessione domande e risposte

12,20 Conclusioni ed incontri one to one
A conclusione, i responsabili della Camera di Commercio italiana per la Svizzera, della Camera di Commercio italiana a Monaco e di Sicindustria/EEN sono disponibili ad incontrare le aziende che ne faranno richiesta per una prima sessione di orientamento e pre-assessment.

Per partecipare, inviare la scheda di adesione allegata entro lunedì 23 aprile 2018 all’indirizzo: een@ sicindustria.eu o fax al numero 091 323982.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi