I tesori naturali siciliani negli scatti di Marie Fouché in mostra a Grenoble

( di Omar Gelsomino) – La Maison de l’International de Grenoble, in collaborazione con l’Associazione per la promozione della cultura italiana, accoglie l’artista Marie Fouché con una mostra espositiva. Le sue fotografie sono un appello alla difesa della biodiversità e degli ambienti naturali siciliani inoltre l’artista con-dividerà la sua esperienza in una conferenza il 19 novembre sul tema “Una filosofia per la biodiversità”. Il “tesoro naturale della Sicilia” è il risultato di tre anni di passeggiate quotidiane di Marie Fouchè nella campagna siciliana, tra Catania e Caltagirone, con la macchina fotografica in mano per catturare la biodiversità di queste aree e da lì è iniziato il suo percorso sulla difesa, la conoscenza e la diffusione della biodiversità e la protezione degli ambienti naturali.

Ed è stata propria la consapevolezza di ciò che ha visto ed immortalato nelle sue immagini che ben presto non esisterà più per le generazioni future che l’artista ha organizzato diverse mostre e presentato in alcune televisioni locali siciliane dei programmi televisivi sulla biodiversità, del paesaggio siciliano, della flora e della fauna e dei personaggi della Sicilia autentica che ha incontrato mostrando l’anima profonda dell’Isola coinvolgendo gli alunni delle scuole per sensibilizzarli così come le è stato chiesto di fare dal Comune di Grenoble nelle scuole cittadine. Marie Fouché è diplomata all’Ecole Nationale des Beaux-Arts e all’Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi, è un’artista visiva completa: pittura, scultura, murales, mosaici, impianti esterni e le fotografie sono stati il suo mezzo di espressio-ne per più di 15 anni in varie città della Francia.

“Voglio far condividere l’amore per la vostra terra e che amo come la mia terra natale – dichiara Marie Fouchè -. Dopo aver vissuto quasi sette anni in Sicilia amo quest’isola. In questo mio girovagare per le campagne ho preso coscienza dell’enorme patrimonio della nostra terra e della rapidità della sua distruzione per questo è fondamentale coin-volgere gli alunni delle scuole di Caltagirone e Gela affinchè sin da giovani siano il baluardo per la salvaguardia dell’ambiente”. La mostra, che sarà visitabile sino al 28 novembre, ha già riscosso un grande successo accogliendo migliaia di visitatori.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.