Il siciliano di Palermo Sergio Mattarella al Quirinale XII Presidente della Repubblica

Roma, 31 gen. – Sergio Mattarella e’ il 12esimo Presidente della Repubblica italiana. Il Parlamento ha votato in maniera massiccia per il candidato del Pd, che ha ottuto 665 voti, molti di piu’ di quanti erano previsti e ben piu’ di quanti erano necessari (505), segno che in Forza Italia e negli altri partiti che hanno dichiarato di non votarlo ci sono stati numerosi dissidenti. La quarta votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica e’ iniziata alla Camera dei Deputati alle 9.30 con il quorum necessario fissato a 505, la maggioranza assoluta dei partecipanti al voto. L’indicazione di voto per Sergio Mattarella e’ arrivata stamane via sms a tutti i senatori del Pd. Stamane Ncd ha deciso di appoggiare la candidatura di Mattarella, ‘blindando’ di fatto la sua elezione. “Abbiamo fatto prevalere il valore della persona sull’errore di metodo”.
Cosi’ il leader dell’Ncd e ministro dell’Interno Angelino Alfano.

“Abbiamo sempre detto di si’ a Sergio Mattarella e no al metodo”, ha ribadito, dopo aver premesso: “sono convinto che ce la fara’ subito ed e’ bene cosi'”. Sugli strascichi polemici legati alla decisione di Matteo Renzi di fare una scelta unilaterale, Alfano ha anche detto: “ieri il comunicato del segretario del Pd ha diradato qualche nube”. Poi ha aggiunto ancora: “a me di quell’appello interessava una sola frase: ‘non e’ questione che riguarda il solo partito democratico’”.
Sulla carta a Mattarella sono andati i voti della quasi totalita’ di Area Popolare che stamattina ha votato per alzata di mano un documento sul punto registrando un solo voto contrario e quattro astenuti.

A Mattarella sono andati i voti della quasi totalita’ di Area Popolare che stamattina ha votato per alzata di mano un documento sul punto registrando un solo voto contrario e quattro astenuti. Anche i senatori del gruppo Misto, Alessandra Bencini, Fabrizio Bocchino, Francesco Campanella, Monica Casaletto, Cristina De Pietro e Luis Alberto Orellana hanno annunciato il loro voto per Mattarella “nonostante il candidato ideale alla presidenza della Repubblica fosse per noi Stefano Rodota’, che abbiamo sostenuto con convinzione nelle prime tre votazioni”.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.