Imprese del Sud Italia più vicine alla sponda Sud

ROMA, 29 GEN – Illustrare alle imprese di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia le opportunità offerte dagli strumenti di finanziamento per la cooperazione euro-mediterranea resi disponibili dall’Unione Europea e dagli organismi internazionali e quelle della collaborazione commerciale e industriale. E’ questo l’obiettivo della conferenza ”Le Regioni della Convergenza e la Cooperazione Euro-Mediterranea”, organizzata dall’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che si è tenuta oggi a Reggio Calabria, nella sede del Consiglio regionale.

”Nei Paesi della sponda Sud del Mediterraneo è presente una domanda potenziale di conoscenze e competenze che le imprese delle quattro Regioni della Convergenza possono soddisfare, sviluppando, ampliando e consolidando le loro relazioni commerciali e di partenariato, in un’ottica di mutuo interesse con imprese dei paesi del Mediterraneo”, ha detto nel corso del suo intervento il direttore generale dell’Ice, Roberto Luongo.

Nell’ultimo decennio, infatti, il flusso degli investimenti esteri nell’area è aumentato da poco più di 21 miliardi a oltre 35 miliardi di dollari, nonostante la crisi finanziaria internazionale. In questo quadro, il commercio intra-mediterraneo, seppure in crescita negli ultimi anni, è ancora sottodimensionato, con una quota pari solo a circa il 7% sul totale degli scambi dei Paesi mediterranei.

Mercati obiettivo, in cui esistono interessanti opportunità per le aziende meridionali, sono la Giordania e Territori Palestinesi, Marocco, Tunisia e Turchia. In particolare, sostengono gli esperti Ice, i settori più promettenti sono quelli dell’agroindustria e sicurezza alimentare (compreso il comparto dell’agricoltura biologica), delle energie rinnovabili, della gestione e trattamento delle risorse idriche e ambientali, delle risorse ittiche, del settore dei marmi e pietre, dell’industria farmaceutica, della logistica e dei trasporti. É in questi settori, infatti, che gli studi preliminari realizzati dall’Agenzia Ice hanno evidenziato le maggiori potenzialità e opportunità d’internazionalizzazione per le imprese delle Regioni della Convergenza.

La Conferenza di oggi rientra nelle attività del Piano Export per le Regioni della Convergenza e del Progetto Pilota ”Verso il Mediterraneo”, varati dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzati dall’Agenzia Ice al fine di sostenere e rilanciare l’internazionalizzazione delle imprese di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia nella sponda Sud del Mediterraneo.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.