“In Sicilia”: Tradotto in polacco il libro di Matteo Collura. La presentazione all’IIC di Cracovia

CRACOVIA – Raffinata e selvaggia, cupa e solare, ascetica e pagana. Con tutte le sue contraddizioni, in cui convivono spiritualità e violenza, bellezza sublime e deturpata, ricchezza e miseria, la Sicilia, crocevia della storia, è metafora e specchio dell’Italia intera.
Sarà l’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia ad ospitare lunedì 13 aprile, alle ore 18.00, la presnetazione del libro di Matteo ColluraIn Sicilia“, tradotto in polacco da Joanna Ugniewska con il titolo “Na Sycylii”.
“Senza conoscere la Sicilia, non ci si può fare un’idea dell’Italia. E in Sicilia che si trova la chiave di tutto”, scrisse Goethe, quando l’isola era una tappa del “viaggio in Italia” d’obbligo per molti europei colti. Più tardi non di rado gli stessi siciliani hanno descritto, in varie forme, usi e costumi della loro terra. Ora Matteo Collura, nel solco di tale tradizione, rivisita luoghi, persone, coglie atmosfere lungo un itinerario che attraversa la realtà per giungere al mito e viceversa.
Alla presentazione interverranno lo stesso autore ed il traduttore insieme ad Anna Tylusiska-Kowalska dell’Università di Varsavia.
Matteo Collura, nato ad Agrigento nel 1945, è autore del Maestro di Regalpetra – Vita di Leonardo Sciascia che tanto successo ha riscosso in Italia e all’estero. A Sciascia ha dedicato anche Alfabeto eretico. Ha pubblicato, fra l’altro Eventi – Il racconto dell’Italia del Novecento e Associazione indigenti. Giornalista culturale del Corriere della Sera, vive a Milano. (aise) 

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.