La Blue Air presenta il volo Catania – Torino

( di Omar Gelsomino) – La più importante compagnia aerea smart flying di bandiera rumena Blue Air rappresentata in Italia da Cim Air, collega il capoluogo etneo a quello piemontese 6 volte a settimana, con i seguenti orari:

TORINO-CATANIA 8.10 10.10 lunedì, martedì, mercoledì, gio-vedì
16.15 18.15 venerdì, domenica
CATANIA-TORINO 10.55 12.55 lunedì, martedì, mercoledì, gio-vedì
19.00 21.00 venerdì, domenica

Sono previste delle tariffe a partire da € 42.99 a tratta, tasse incluse mentre il bagaglio a mano è gra-tuito e può pesare fino a 10 kg. Incontrando gli agenti di viaggio siciliani, durante la presentazione avvenuta a Catania in collaborazione con la Società Aeroporto Catania, George Racaru, direttore generale di Blue Air, ha spiegato come “Questo incontro è l’occasione ideale per presentare il no-stro primo collegamento fra due città italiane, Catania e Torino, e far conoscere meglio il nostro prodotto con la collaborazione della Sac-Società Aeroporto Catania grazie a questo servizio possiamo trasmettere la nostra filosofia “smart Flying” anche dall’aeroporto Fontanarossa di Catania.

Un modo di volare già sperimentato con successo in Romania, di cui ora possono godere anche i passeggeri della tratta nazionale Catania-Torino, dedicato a coloro che viaggiano spesso in aereo, per questioni personali o di lavoro, e che sanno che i biglietti acquistati in anticipo sono più acces-sibili. Per Blue Air, l’Italia rappresenta in percentuale il mercato con il maggior numero di voli fra quelli operati dalla compagnia verso tutte le destinazioni servite da/per la Romania – ha aggiunto Racaru – le agenzie di viaggio italiane, e quelle siciliane in particolare, sono dei partner molto pre-ziosi per il nostro vettore, per questo stiamo lavorando ogni giorno a stretto contatto con loro. I pro-dotti Blue Air sono infatti a loro disposizione tramite molteplici canali, in modo da soddisfare pie-namente le esigenze degli agenti di viaggio”. Per il direttore operativo della Sac, Francesco D’Amico, “la tratta Catania-Torino operata da Blue Air è la veloce riprova di come in uno scalo dal grande appeal come quello di Fontanarossa il mercato rappresenti un regolatore assolutamente effi-cace. Inutile allarmarsi per vettori che vanno via o per tratte temporaneamente scoperte, perché il nostro aeroporto ha dati di crescita così confortanti, per non dire entusiasmanti, che davvero può ga-rantire un ricambio in tempo reale degli operatori, senza timore di lasciare sguarnite rotte strategi-che come quella per Torino, non solo bellissima città d’arte e di storia, ma anche uno dei centri ne-vralgici dell’economia del nostro Paese”. D’Amico ha altresì evidenziato “l’importanza che una compagnia smart flying, con dieci anni di esperienza operativa in Italia e tutta Europa come la Blue Air, si impegni a fornire una valida alternativa di volo in un segmento di mercato importante come quello siciliano”.

Omar Gelsomino

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi