La Sicilia ha impegnato 90% dei fondi Ue, ma spesa certificata al 42%

Palermo, 12 giu. –  Al 31 dicembre 2013 i fondi europei impegnati in Sicilia in attuazione dei programmi operativi regionali (Por) risultavano pari al 90,2% della dotazione totale (6 miliardi), 14 punti percentuali in più rispetto al 2012, ma la spesa certificata da Bruxelles si ferma al 42,1 per cento, ossia meno della metà (2,5 miliardi di euro). Il dato è contenuto nel tradizionale rapporto di Bankitalia sull’economia siciliana, elaborato dalla sede di Palermo e presentato oggi alla stampa. Performance che collocano l’Isola indietro rispetto alle regioni dell’obiettivo convergenza, facendole registrare una capacità di spesa inferiore alla media.

L’avanzamento della certificazione dei pagamenti risultava superiore per il Por Fse (54%) rispetto al Por Fesr (37,6%). In entrambi i casi, comunque, risultano rispettati gli obiettivi di spesa prefissati per non incorrere nella procedura di disimpegno automatico. I progetti autorizzati nell’ambito dei due Programmi operativi regionali erano circa 20mila, il 64,2 per cento riguarda opere pubbliche, il 22, 9 per cento l’acquisto di servizi e il 9 per cento incentivi ad imprese o contributi a persone, una quota inferiore rispetto a quanto destinato dalle altre regioni dell’obiettivo convergenza.

Admin

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.