La Turchia presente all’Infiorata di Noto con la sua originale pittura Ebru

Noto -Grande successo e soddisfazione ha ottenuto quest’anno,  durante la manifestazione dell’Infiorata di Noto  che si è svolta dal  19 al 21 Maggio, la  presenza di  2 artisti turchi, i Maestri Kubilay Eralp Dincer  e  Derya Gunergin, in rappresentanza del loro Paese, invitati tramite l’Ufficio di Cultura ed Informazione  dell’Ambasciata di Turchia a Roma, i quali si sono cimentati nella dimostrazione di questa antica tecnica della pittura sull’acqua, arte che risale  a 800 anni fa.  La richiesta di partecipazione è stata proposta  già dall’anno scorso dal  Console Generale di Turchia in Sicilia Domenico Romeo al Sindaco  della cittadina barocca di Noto  dott. Michele Bonfanti, il quale tramite  gli assessori  al Turismo Avv. Giusy Solerte  ed alla Cultura  dott. Frank Terranova  hanno voluto inserire nel calendario della manifestazione  la presenza di questi artisti, assegnato loro un adeguato spazio per la dimostrazione di questa specifica arte  e mostra di alcune loro opere  presso il Palazzo  Opera Pia  Convitto Ragusa, dove ha sede l’ufficio del Turismo.

Questa speciale tecnica  ed il modo come essa è realizzata,  ha interessato un  folto gruppo di visitatori , che ne hanno potuto ammirare la realizzazione, ottenendo anche il plauso delle diverse autorità presenti che hanno visitato la location assegnata e,  primo fra tutti,  oltre il Sindaco,  anche  l’Assessore  all’Istruzione della Regione Siciliana  dott. Bruno Marziano e dell’ Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario del Granducato di Monaco, Paese partner quest’anno dell’evento, dott Robert Fillon,  i quali  si sono complimentati  con i 2 artisti e con il Console Romeo, per aver portato in Sicilia  la conoscenza di questa interessante ed impressionante realizzazione di questa arte. L’Assessore regionale Bruno Marziano, per il suo specifico ruolo, ammirando questa tecnica, ha dichiarato la sua disponibilità a far si che questa tecnica, già apprezzata  dagli studenti e docenti di Licei artistici e Accademie delle Belle Arti in Sicilia in occasione di precedenti incontri   promossi negli anni 2015 e 2016  dall’ Associazione di Amicizia Sicilia Turchia e dall’ Associazione  Eumetra, possa ora ottenere il necessario supporto e contributo da parte della Regione in base ad idonei progetti di realizzazione di specifici corsi di apprendimento che le scuole intenderanno portare avanti.  “La pittura Ebru,  –  cosi come è stata evidenziata dal Console Romeo ,-  conosciuta come antica tecnica  della pittura marmorizzata è stata inserita nella  lista  del patrimonio immateriale dell’Umanità dell’Unesco. Nella pittura Ebru ogni colore contribuisce alla bellezza ed all’armonia dell’insieme mantenendo la propria particolarità.  I fiori hanno in questa particolare pittura un posto rilevante, perche nella cultura islamica non è permesso agli artisti di dipingere volti di umani ed animali, perche la loro creazione è dovuta solo a Dio, soltanto  per i fiori è permessa le loro realizzazione in base alla visione artistica ed ad opera dell’autore “

Il tema floreale della manifestazione che ogni  anno si realizza a Noto,  ha pertanto permesso  di abbinare a questa  la  presenza della pittura Ebru, trovando il giusto connubio nella interessante  evento che  la Città di Noto propone, ogni anno,   al  Mondo, attirando  sempre un crescente numero di visitatori. Nota molto importante in questa occasione,  che quest’anno,  all’interno dello stesso palazzo, che ha  ospitato  gli artisti turchi,  nelle sale superiori è stata allestita e sarà visitabile  per tutta l’estate l’interessante  mostra   “Sogno e Colore”  di Marc Changall ed Ottavio Missoni a cura di Luca Missoni, interessando anch’essa un gran numero di visitatori.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi