La Turchia presente con un suo stand all’ Expo Blue Sea Land 2016

Mazara del Vallo -Per cinque giorni Mazara del Vallo ha ospitato 350 imprese, 85 buyers, che hanno sviluppato 1500 incontri B2B. Convegni, seminari, tavole rotonde    no-stop a cui hanno partecipato 7 Ministri, 2 vice presidenti di Parlamenti, 31 Ambasciatori di Paesi del Mediterraneo,  5 Consoli Onorari in Sicilia di Paesi  delle aree interessate ( Turchia, Senegal, Ghana, Burkina Faso, Costa d’Avorio), 3 assessori regionali 24 Sindaci, 3 Presidenti di Camere di Commercio e 27 Direttori generali si sono avvicendati. La delegazione Turca guidata dal Console Generale Onorario di Sicilia  Domenico Romeo è stata  presente alla Blue Sea land con un suo stand. Quest’anno alla promozione delle bellezze  turistiche – culturali – culinarie e  naturali che la Turchia  offre , si è voluta abbinare  la performance di un antica tecnica di pittura Ebru, ancora oggi ampiamente praticata, in particolar modo nei Paesi Asiatici e del Medio Oriente, ed apprezzata in tutto il mondo.

console_romeo_mazaraUna speciale esposizione di alcune opere di essa, sono state curate dall’artista turco, Prof.  Kubilay Eralp Dincer , già ben conosciuto in Sicilia  per altre sue precedenti  mostre e performance oltre ad incontri organizzati con gli studenti e docenti  delle Accademie delle Belle Arti  e Licei artistici presenti nell’Isola, che hanno sempre riscosso vivo successo ed interesse. Le immagini della Turchia in foto e video sono state a cura  dell’addetto stampa del Console Romeo, prof. Orazio Pistorio  invitato  quest’ultimo anche a partecipare ad una mostra collettiva internazionale di fotografia con 5 sue opere rappresentanti immagini della Turchia. Altre opere  provenienti dai tre continenti: dal Marocco all’Indonesia, passando per l’Iraq, la Repubblica del Congo e la Bosnia Erzegovina ed accomunati da un inedito sentire comune sono state apprezzate da tutti i visitatori. Il messaggio che oggi viene da Mazara è che bisogna,“Dare grande valore alla piccole cose, attraverso il cluster dei Distretti e la Blue Economy, quali strumenti di prevenzione dello spreco alimentare”. Questo già da 5 anni  la Blue Sea Land lo promuove e lo sa fare molto bene.

L’appuntamento di questo Festival ha contribuito a rivalutare Mazara come destinazione turistica, non solo per le sue bellezze storiche, paesaggistiche e culturali ma per la sua grande capacità di rivitalizzare il territorio e renderlo attrattivo, anche dal punto di vista turistico, grazie all’inedito modello virtuoso di integrazione e condivisione, attestato dalla partecipazione festosa e convinta di oltre 60.000 visitatori che in questi 5 giorni hanno affollato la Qasba di Mazara del Vallo. L’Expo dei Distretti agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medio Oriente promosso dal Distretto della Pesca e Crescita Blu, nella infaticabile opera e persona del suo Presidente dott. Giovanni Tumbiolo,  in collaborazione con la Regione Siciliana ed i tre Ministeri degli Esteri, delle Politiche Agroalimentari e Forestali, nonché dello Sviluppo Economico sociale hanno sicuramente centrato l’obiettivo, ampiamente documentato ed affermato da tutti i relatori che per 5 giorni si sono alternati nelle interessanti conferenze. Ospite d’eccezione, come ogni anno e moderatore della conferenza inaugurale, S.E. Ambasciatore Umberto Vattani, Presidente della FENCO e Presidente della Venice International University.

Come sempre  Mazara del Vallo, a conclusione della quinta edizione di Blue Sea Land si è simbolicamente riconfermata capitale del Mediterraneo e sede naturale di confronto politico e produttivo per i Paesi del Mediterraneo. Unanime apprezzamento di gratitudine e grande amicizia è stato evidenziato da tutti i delegati presenti per i servizi di accoglienza e collaborazione mostrati dagli organizzatori attraverso l’ausilio di personale altamente qualificato e professionale, coadiuvati da una magnifica ed efficiente schiera di fantastici e superlativi  studenti delle scuole utilizzati come accompagnatori a supporto delle delegazioni, durante tutte le performance ed all’interno degli stand, per tutto il periodo del loro soggiorno.

Foto  addetto stampa  Prof. Orazio Pistorio

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.