Libia: sgomento a Carlentini per Failla, sindaco “vicini famiglia”

Siracusa, 3 mar. – Sgomento a Carlentini, in provincia di Siracusa, dopo la notizia secondo cui e’ morto il dipendente della Bonatti Salvatore Failla – rapito in Libia nel luglio 2015 – vittima probabilmente di uno scontro a fuoco tra squadre dell’Isis e forze libiche a sud di Sabrata. L’uomo di 48 anni, risiede nella zona nord della cittadina, insieme alla moglie e alla due figlie di 15 e 23 anni. Parenti e amici si sono recati nell’abitazione. “Siamo molto angosciati e preoccupati e abbiamo attivato i nostri canali con la Farnesina per avere informazioni piu’ precise”, dice il sindaco Pippo Basso, “Failla e’ molto conosciuto come un grande lavoratore, amante della famiglia. Siamo pronti a fornire ogni forma di solidarieta’ e di assistenza ai familiari del nostro concittadino”.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply


Warning: Illegal string offset 'note' in /web/htdocs/www.siciliainternazionale.com/home/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223

Warning: Illegal string offset 'note' in /web/htdocs/www.siciliainternazionale.com/home/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 224
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.