L’Ismett di Palermo primo centro Ue in registro chirurgico Usa

PALERMO – E’ un istituto italiano, l’Ismett di Palermo, il primo europeo ad entrare nel Registro Internazionale della Society of Thoracic Surgeons (STS), istituito nel 1989 negli Usa per confrontare le performance dei team di cardiochirurgia e solo da poco aperto ad ‘ospiti’ stranieri.

Lo annuncia lo stesso istituto siciliano in un comunicato. Il registro e’ diventato con gli anni lo standard di riferimento per i registri clinici, con oltre 5 milioni di procedure di chirurgia cardiaca e piu’ di 3000 chirurghi partecipanti. ”Ismett è il primo Centro in Europa ad aderire al Registro – scrive l’istituto – la partecipazione ha richiesto un notevole impegno da parte dell’Istituto, in particolare del Team di Cardiochirurgia, del Dipartimento Qualita’ e dell’Information Technology per l’organizzazione della sistematica raccolta, verifica e validazione dei dati”.

Tramite indicatori di processo il Registro analizza e valuta nel dettaglio le performance cliniche degli ospedali partecipanti, raccogliendone i dati relativi ai trattamenti cardiochirurgici eseguiti sui pazienti, quali ad esempio l’incidenza delle complicanze, il rispetto degli standard di cura, la sopravvivenza. L’obiettivo è da un lato individuare le aree di possibile miglioramento e dall’altro mettere a confronto le diverse realta’ ospedaliere. L’elevato livello di accuratezza scientifica dei dati forniti dal Registro e il confronto tra popolazioni omogenee di pazienti trattati presso gli ospedali aderenti, permettono infatti la sistematica valutazione della qualita’ dei risultati clinici, anche in chiave comparativa. ”Tutto questo – conclude la nota – consentira’ ad Ismett di identificare tempestivamente eventuali aree di miglioramento a beneficio dei pazienti”.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.