L’Italia e le sfide globali della migrazione oggi

Sono 4.482.115 i cittadini italiani residenti all’estero iscritti all’Aire al 1° gennaio del 2014. L’aumento in valore assoluto rispetto al 2013 è di quasi 141 mila iscrizioni, il 3,1% nell’ultimo anno. La maggior parte delle iscrizioni sono per espatrio (2.379.977) e per nascita (1.747.409). L’Argentina è il primo paese di residenza per tutti gli italiani ad esclusione dei campani, dei pugliesi, dei sardi, dei siciliani e dei trentini che sono presenti soprattutto in Germania; dei laziali e dei veneti in Brasile; dei lombardi e dei valdostani in Svizzera e degli umbri in Francia. E’ quanto emerge dal Rapporto Italiani nel Mondo 2014 (ed. Tau) della Fondazione Migrantes, giunto quest’anno alla sua nona edizione. E proprio in Argentina, a Buenos Aires, si discuterà del fenomeno della migrazione di ieri e di oggi. L’appuntamento è in programma lunedì 10 novembre (alle 18.30) all’Istituto Italiano di Cultura della capitale argentina. L’incontro “L’Italia e le sfide globali della migrazione oggi” – a cura di Liliana Ferrero, presidente  di “Incontro” (rete di professioniste italoargentine) – è stato organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires  in collaborazione – appunto – con “Incontro”. Vedrà protagonisti Martin Lorenzini e Juan Miguel Massot. Lorenzini, consigliere per l’emigrazione e gli Affari sociali dell’ambasciata d’Italia, tratterà il tema dell’Italia come  paese di emigrazione e di immigrazione. Massot, professore ordinario di economia internazionale della facoltà di scienze economiche della Universidad del Salvador e direttore dell’ “Instituto de Investigación en Ciencias Económicas” presso la stessa Università rifletterà, invece, sulle sfide globali che presenta la geopolitica in rapporto alla problematica della migrazione. (Gil)

SCHEDA / IN ARGENTINA DONNE E “OVER”

L’Argentina è il primo paese di residenza seguito dalla Germania, dalla Svizzera, dalla Francia e dal Brasile. Secondo i dati sull’anzianità d’iscrizione all’Aire da parte delle donne emerge che l’Argentina  – sottolinea il Rapporto Italiani nel Mondo 2014 – occupa il primo posto in tutte le classi di anzianità, risultando il Paese con più donne italiane residenti che uomini. Osservando la composizione regionale domina la Sicilia con 327.578, 15,2% sul totale, seguita dalla Campania con il 10% e dal Lazio (9%). Dal Rapporto della Fondazione Migrantes, inoltre,  emerge che sono 878.209 i cittadini italiani residenti all’estero che hanno superato i 65 anni d’età. Gli over sessantacinquenni continuano ad aumentare sia in valore assoluto che in termini percentuali rispetto alle altre classi di età (dal 18,8% cioè 733.097 del 2010 al 19,6% ovvero 878.209 del 2014). La maggior parte risiede nel Sud America, in particolare in Argentina.Fonte: 9 Colonne

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.