Nel 2019 potenziale export italiano in Egitto a quota 5 mld

ROMA, 23 FEB – Entro il 2019, l’export italiano verso l’Egitto potrebbe raggiungere i 4 miliardi di euro. Un valore che potrebbe salire a 5 miliardi, se l’economia egiziana riuscisse a recuperare a pieno i ritmi di crescita pre-crisi.

Sono queste le stime di Sace, gruppo assicurativo finanziario che sostiene le imprese italiane all’internazionalizzazione. L’Italia, ricorda Sace – che prende parte alla missione in corso in Egitto, promossa dai ministeri dello Sviluppo Economico e degli Esteri in vista del Business Forum di Sharm El Sheikh – è il quarto fornitore a livello globale dell’Egitto, con un export pari a 2,8 miliardi di euro nel 2013 e conta sulla presenza stabile di oltre 130 imprese italiane nel Paese. Una partnership “che trova terreno fertile nel percorso di recupero intrapreso nell’ultimo anno, segnato da una sostanziale ripresa dei consumi e degli investimenti”.

In Egitto Sace conta su un portafoglio di impegni assicurati pari a circa 480 milioni di euro, concentrati prevalentemente nei settori dell’energia, petrolchimico e tecnologie industriali, e sta lavorando a nuovi progetti per un valore complessivo di oltre 1 miliardo di euro che coinvolgono sia grandi società italiane che tante piccole e medie imprese.

Per sostenere le aziende italiane che continuano a trovare nella sponda Sud del Mediterraneo una destinazione privilegiata per le proprie esportazioni e investimenti, il gruppo ha inoltre costituito un Desk dedicato al Medio Oriente e Nord Africa, la seconda area in termini di esposizione nel portafoglio Sace con circa 4,8 miliardi di euro, pari all’11% dell’esposizione totale.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.