R.F. Kennedy Human Rights, “Be the hope” Gala raccoglie 400 mila euro

MILANO (ITALPRESS) – Raccolti circa 400.000 euro all’annuale cena di raccolta fondi del Robert F. Kennedy Human Rights Italia ONLUS, presieduta da Stefano Lucchini, che si è tenuta per il terzo anno presso la sede degli IBM Studios in Piazza Gae Aulenti a Milano.
La serata, denominata “Be the hope” è stata presentata dalla giornalista e scrittrice Maria Latella che ha conversato con il Presidente Stefano Lucchini che ha raccontato i risultati dei suoi primi due anni di presidenza dell’organizzazione, e con Kerry Kennedy, settima figlia del Senatore Robert e Presidente Onoraria dell’organizzazione italiana.
Ed è stata proprio Kerry Kennedy che, nel ricordare la figura del padre, ha sottolineato l’importanza di tenere sempre alta la guardia su quei diritti che riguardano tutti e ciascuno e che troppo spesso vengono dimenticati: “Stasera siamo qui a celebrare l’eredità morale di mio padre, che si è battuto per tutta la vita affinchè ogni persona potesse essere rispettata, a prescindere dal suo stato sociale e dai suoi orientamenti politici, religiosi e di genere. Oggi viviamo un momento difficile: la guerra in Ucraina, le difficoltà economiche causate dalla pandemia, ma non dobbiamo dimenticare tutte quelle persone che a causa del proprio orientamento di genere vengono ancora oggi trattate come cittadini e cittadine con meno diritti”.
Martin Jetter, presidente di IBM Europa, Medio Oriente e Africa che ha ospitato la serata, ha sottolineato l’importanza di tutte quelle azioni rivolte alla sostenibilità, ricordandone l’importanza proprio nei giorni in cui al Cairo si sta svolgendo la COP 27.
Come ogni anno il Robert F. Kennedy Human Rights Italia ha premiato persone e istituzioni che si distinguono per il contributo alla società: i RFK Italia Awards 2022 sono stati consegnati a Hermès Italia, nella persona dell’Amministratore Delegato Francesca di Carrobio, per i suoi progetti a sostegno della sostenibilità ambientale, sociale ed economica; alla Polizia di Stato, nella persona di Maria Luisa Pellizzari, Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza con funzioni vicarie per le attività di contrasto al bullismo e cyberbullismo, e ad Angelo Moratti, Presidente di Special Olympics Italia per l’impegno in favore delle persone con disabilità.
“Siamo davvero soddisfatti di aver finalmente avuto l’opportunità di incontrare tutte quelle persone che in questi ultimi anni hanno sostenuto i nostri progetti nel campo dell’educazione ai diritti umani, ma anche nel sostegno straordinario alle emergenze che ci hanno visto in prima linea, dalla pandemia alla crisi in Ucraina”, ha detto Stefano Lucchini, presidente di RFK Italia, che ha poi rivolto un ringraziamento speciale alle organizzazioni partner tra cui Caritas Ambrosiana e la Croce Rossa Italiana – Comitato di Firenze.
A intrattenere le 340 persone presenti una cena curata dal Boeucc, storico ristorante di Milano, il Mago Eddy, che ha regalato momenti “magici” tra i tavoli e Malika Ayane che ha cantato alcuni dei suoi più grandi successi, ma ha anche sottolineato come sia importante per le donne saper dire di no e per gli uomini essere i primi alleati contro la violenza di genere, ricordando insieme a Maria Latella l’imminente data del 25 novembre in cui si celebra la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne.
Altra protagonista d’eccezione della serata è stata Christiès che ormai da anni affianca RFK Italia: Cristiano De Lorenzo, Direttore di Christiès Italia, ha battuto all’asta 26 lotti tra opere d’arte di artisti come il fotografo Harry Benson, gli artisti di fama internazionale Marco Nereo Rotelli e Paul Gerben, ma anche Nicola Russo, Enrico Bertelli e Giuseppe Guanci, un magnifico violino dedicato a RFK Italia del liutaio Fabrizio Di Pietrantonio, un concerto unico dei Cameristi della Scala sulle terrazze del Duomo di Milano, oggetti di design di Cassina, Edra, Giorgetti, Ginori, Gucci, Hermès, My Style Bags, esperienze uniche su barche Riva, la possibilità di visitare il Kennedy Compound di Cape Cod insieme a Kerry Kennedy, una giornata di allenamenti con la medaglia d’oro olimpica Filippo Tortu, una giornata in bici con il campione del mondo Vittorio Brumotti, presente alla serata in qualità di Ambassador di RFK Italia.
Presente anche Letizia Moratti, RFK Italia Award 2019 per San Patrignano, l’attivista e avvocata per i diritti civili Cathy La Torre, la Vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo insieme agli Assessori Conte (Bilancio), Sacchi (Cultura), Cappello (Attività Produttive) e il Capo di Gabinetto Vanni, per la Regione Lombardia erano presenti l’Assessore Guidesi (Attività Produttive) e Melani (Lavoro). In rappresentanza degli Stati Uniti d’America il Console Generale di Milano Robert Needham, il Console Generale di Firenze Ragini Gupta e l’Ambasciatore degli Stati Uniti in Finlandia Doug Hickey.
Folto il numero di manager e imprenditori ad iniziare da Alessandro Spada, Presidente di Assolombarda, Emma Marcegaglia, Andrea Illy, Marialina Marcucci, Enzo Manes, Lia Riva, Paolo Scaroni, Gaetano Miccichè, Paolo Gualdani, Massimo Lapucci, Roberto Prioreschi, Fabrizio Palermo, e tanti altri.
I proventi della serata saranno destinati a portare avanti le attività di educazione ai diritti umani, educazione civica, advocacy, sostegno alla comunità, inclusione socio lavorativa di persone vulnerabili su cui il Robert F. Kennedy Human Rights Italia lavora fin dal 2005.

– foto Robert F. Kennedy Human Rights Italia –

(ITALPRESS).

Redazione