Rai Italia racconta emigrazione siciliana in America, oggi le riprese a Canicattini Bagni

CANICATTINI BAGNI – La storia dell’emigrazione siciliana in America, la cui ricca memoria è conservata al Museo Civico Tempo (Museo dei Sensi, del Tessuto, dell’Emigrazione e della Medicina Popolare) del Comune di Canicattini Ba-gni, presto raccontata su Rai Italia.

Questa mattina la troupe televisiva guidata dalla regista e autrice Emanuela Romano ha fatto visita al Museo Tempo per le riprese e la raccolta del materiale per la realizzazione della puntata.

Il Museo Civico Tempo, tra le altre cose, sul fenomeno migratorio dalla fine ‘800 alla metà del ‘900 in Ame-rica, presenta una delle più ricche e approfondite sezione dedicate all’emigrazione siracusana, unica nel suo genere in Sicilia, diventando centro di ricerca e di scambio interculturale con i Paesi dell’area mediterranea.

Ad accompagnare Emanuele Romano c’erano l’Assessore alla Cultura, Loretta Barbagallo, il Presidente del Museo Tempo e del Sistema Rete Museale Iblei, Paolino Uccello, etnoantropologo e guida naturalistica, e gli operatori e ricercatori della struttura museale canicattinese, che in questi giorni sono impegnati ad arricchire l’edizione 2019 dell’Infiorata di Noto, dedicata proprio ai siciliani emigrati in America, con incontri e la mostra “Sicilian Crossing, storia per immagini delle migrazioni siciliane”, realizzata dalla rete “I musei siciliani dell’emigrazione”, di cui il Museo di Canicattini Bagni fa parte, diretta dal Professore Marcello Sai-ja, dell’Università di Palermo, Dipartimento di Studi Internazionali e Comunitari, che sintetizza in un sugge-stivo percorso iconografico il frutto di anni di lavoro e di ricerca sull’emigrazione siciliana.

Nei giorni scorsi il Comune di Canicattini Bagni e il Museo Civico Tempo hanno dato vita a due incontri sull’emigrazione siciliana: il primo a Noto con la Professoressa Paola Corti, già Docente ordinario di Storia contemporanea presso l’Università di Torino, e il Professore Salvo Adorno, Docente ordinario di Storia con-temporanea all’Università di Catania; e il secondo nella cittadina iblea con la Docente torinese che ha incon-trato gli studenti del locale Liceo Scientifico.

Le riprese di Rai Italia sono proseguite nel pomeriggio sulla Scuola comunale di Antichi Mestieri e Tradi-zioni Popolari, “Mani giovani per Antichi Mestieri”, che il Comune di Canicattini Bagni ha avuto finanziato dall’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, e che coinvolge anche i centri di Flori-dia e Solarino attraverso la rete dei piccoli Musei Etnografici.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.