Sicilia e Malta studiano una vigna sostenibile

LA VALLETTA – (18 dic) In occasione della prima edizione di FestAmbiente Mediterraneo, da domani a domenica a Palermo, si parlerà del progetto italo-maltese ViEnergy – Vigna Energetica che punta ad ottenere l’efficienza produttiva del vigneto secondo i criteri di eco-compatibilità, sfruttando nuove forme di energia alternativa, attraverso l’utilizzo di materiali di scarto del processo vitivinicolo come le potature e le vinacce. Il progetto, che vede cooperare in sinergia enti pubblici e realtà private siciliane e maltesi e che è co-finanziato dall’Unione europea nell’ambito del Programma Operativo Italia-Malta 2007 – 2013 a sostegno degli interventi congiunti per la prevenzione dei rischi naturali e antropici, si pone l’obiettivo di rafforzare l’attrattività e la competitività dell’area transfrontaliera al centro del Mediterraneo, mettendo in pratica, nell’ambito della filiera vitivinicola, un ventaglio di azioni nel rispetto della sostenibilità ambientale. ViEnergy – Vigna Energetica vede coinvolti l’Istituto regionale del vino e dell’olio, nella funzione di capofila di progetto, il Corissia (Consorzio di ricerca per lo sviluppo di sistemi innovativi agroalimentari), il Centro studi di economia applicata all’ingegneria dell’Università di Catania, la società Abe Alternative Bioenergy di Marsala e, per la parte maltese, il ministero dell’Ambiente e della Sostenibilità e i mutamenti climatici e l’Università di Malta. (Red)

SCHEDA / FESTAMBIENTE MEDITERRANEO

Si tiene da domani a domenica a Palermo, presso il complesso Fabbriche Sandron, la prima edizione di FestAmbiente Mediterraneo, l’eco-festival nazionale dedicato all’area del Mediterraneo che da quest’anno entra a far parte della rete dei festival di Legambiente. L’obiettivo degli organizzatori è quello di sfruttare questo momento come un’occasione di confronto tra i diversi attori che operano in ambito ambientale e sociale – Istituzioni, Università ed i Centri di Ricerca dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo – focalizzando l’attenzione sulla gestione delle risorse e sulla necessità di politiche ambientali, energetiche ed economiche comuni.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.