Sicilia: energia da pastazzo arance, Coca Cola Foundation investe nell’Isola

Palermo, 25 mar. — Un progetto di ricerca finalizzato allo studio sull’agro-energia da pastazzo di agrumi ha preso il via oggi, all’Università di Catania. L’iniziativa è finanziata dalla Coca Cola Foundation per un importo complessivo pari ad 380.000 euro) al Distretto degli Agrumi ed all’Università di Catania. Si tratta di un esperimento innovativo coordinato dal Distretto degli Agrumi che ha lo scopo di valorizzare lo scarto della trasformazione degli agrumi, il pastazzo appunto, da rifiuto a fonte di energia.

Il progetto si comporrà di due parti: una prima fase di studio e ricerca ed una seconda che vedrà invece la realizzazione dell’impianto pilota. “Ritengo che l’intervento e l’interesse di una multinazionale privata come la Coca Cola sia una grande opportunità per la Sicilia, oltre che l’esempio di una sintesi perfetta tra la globalizzazione e l’identità – spiega l’assessore all’Agricoltura della Regione siciliana, Dario Cartabellotta -. Finalmente si va verso una strada che non vede nella globalizzazione una scomparsa delle identità, ma un’opportunità perché le identità possano affermarsi.

Gli agrumi peraltro ci consentono di mettere insieme diverse identità di Sicilia: il mandarino tardivo di Ciaculli, l’arancia di Ribera, l’arancia rossa, il limone interdonato, il limone di Siracusa, dove si ritrovano tutta una serie di identità che vengono fuori da valori colturali e culturali”. “Sono molto soddisfatto per quest’accordo con la Coca Cola Foundation – conclude – , grazie al quale è stato possibile mettere insieme un soggetto privato, il mondo produttivo, il mondo della ricerca ed il mondo imprenditoriale e che vuole essere foriero di nuove intese finalizzate sempre di più a stringere e saldare l’economia globale con le identità territoriali”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi