Sicilia Madre Terra, grande successo con migliaia di vistatori nello spazio riservato alla Sicilia

Sono andati oltre ogni aspettativa il successo e l’apprezzamento del pubblico dell’Expo 2015 per “Sicilia Madre Terra” e “Le vie del Gusto di Sicilia”, i progetti espositivi coordinati dall’Assessorato regionale alle Attività Produttive, e promossi dalle Camere di Commercio di Caltanissetta, Catania, Enna, Ragusa e Siracusa e dai Comuni di Siracusa, Noto, Ragusa, Catania, Enna, e Caltanissetta con le rispettive realtà territoriali locali, e ancora Trapani, Alcamo, Salemi, Castevetrano, Calatafimi, Segesta, Marsala, Menfi.

Un percorso per conoscere e incontrare le eccellenze agroalimentari, la Dieta Mediterranea, il patrimonio artistico, culturale, paesaggistico e naturalistico di una delle aree più suggestive al mondo, la Sicilia.

Tantissimi, infatti, i visitatori che in questo fine settimana hanno affollato lo spazio espositivo della Sicilia a Padiglione , presente ad EXPO 2015 da Venerdì 10 al 16 Luglio, grazie al programma “Dall’Expo ai Territori”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Conferenza delle Regioni.

I visitatori di Expo 2015 sono rimasti affascinati e incuriositi dalle immagini, i prodotti di qualità, le storie, i paesaggi di una Sicilia che ha saputo anche innovarsi per arricchire e migliorare la sua offerta di fruizione.

Le musiche della trazione popolari dei Cantunovu, I Pupi Siciliani dei Fratelli Napoli con le storie dell’epopea carolingia, gli Infioratori di Noto, il Corteo Barocco, hanno accompagnato le giornate espositive siciliane, e ancora “I luoghi ed il cibo del Commissario Montalbano”, con il resista della fortunata fiction, Alberto Sironi, il produttore Carlo Degli Esposti, e “Catarella”, l’attore Angelo Russo. Un set cinematografico, quello del Sud Est siciliano per rappresentare le opere di Andrea Camilleri, che il pubblico ha riconosciuto e di cui si è innamorato.

A tenere la scena, assieme all’Opera dei Pupi e ai Cantunovu, con la professionalità e eloquenza che le sono riconosciute, è stato l’attore Sebastiano Lo Monaco, a pochi giorni dalla conclusione delle rappresentazioni classiche al teatro Greco di Siracusa dove con successo ha vestito i panni di Agamennone in “Ifigenia in Aulide” di Eschilo.

«Siamo veramente soddisfatti dell’accoglienza che il numeroso pubblico di Expo ci ha voluto riservare, andata oltre ogni nostra previsione – ha commentato il Vice Presidente della Camera di Commercio di Siracusa, Pippo Gianninoto -. I moltissimi visitatori dell’area espositiva della Sicilia con il progetto “Sicilia Madre Terra” e “Le vie del Gusto di Sicilia”, sono la testimonianza dell’ottimo lavoro di squadra e di concertazione tra istituzioni, imprese e cittadini, realizzato per rappresentare al meglio la Sicilia che punta il suo futuro sullo sviluppo sostenibile, sulle sue eccellenze agroalimentari e le sue straordinarie risorse culturali e paesaggistiche. Vuol dire che quando vogliamo possiamo essere competitivi con gli altri nell’alta qualità e nello stesso tempo innovativi, valorizzando le attività produttive e i tantissimi giovani che vogliono intraprendere il percorso imprenditoriale. Dopo il riscontro più che positivo dell’incoming con gli operatori cinesi che ha dato il via ad “Expo e Territori”, che ha visto anche la partecipazione di 50 imprese, lo stesso progetto continuerà con tantissimi altri appuntamenti in Sicilia che coinvolgeranno le scuole e i cittadini sui temi della nutrizione».

«Abbiamo voluto farà scoprire la Sicilia in un modo non convenzionale – aggiunge il Segretario Generale della Camera di Commercio di Siracusa, Roberto Cappellani, R.U.P. dei progetto di “Sicilia Madre Terra” – allestendo un percorso espositivo in cui si incontrano tradizione e innovazione, un crocevia di emozioni e suggestioni, che tende a coinvolgere e contaminare positivamente il visitatore che, ed è questo l’obiettivo, aspettiamo, assieme ai buyers in Sicilia nei luoghi che avranno certamente imparato a conoscere attraversando Piazzetta Sicilia».

E lo scenario che i visitatori di “Sicilia Madre Terra” e “Le vie del Gusto di Sicilia” hanno attraversato e apprezzato è fatto della pietra lavica di Catania, di quella calcarea di Siracusa, del marmo di Custumeci, della pietra di Modica, presenti come totem scultorei lungo il percorso. E ancora, giochi interattivi per conoscere i prodotti siciliani, e avvicinarsi ai profumi e ai suoni della Sicilia.

Luoghi, fauna, le eccellenze della Dieta Mediterranea, le produzioni agroalimentari, i grani antichi autoctoni, legumi, conserve, oli, piante aromatiche il profumo della zagara e del gelsomino, la frutta martorana, i vini, il cioccolato modicano, il terrone di Caltanissetta e la produzione dolciaria tipica, ma anche i grandi autori siciliani, da Sciascia a Camilleri, Pirandello, Tomasi di Lampedusa e tanti altri, il teatro antico, il papiro, i paesaggi, l’Etna, il patrimonio Unesco, la musica e i canti popolari, ma anche una Sicilia che guarda al futuro e alle innovazioni diventeranno un percorso straordinario ed unico.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.