Teatro: 54 scuole a Festival giovani Inda, anche 8 straniere

Siracusa – Sono 54 le scuole, comprese 8 straniere, iscritte al Festival del teatro classico dei giovani che si tiene dal 17 maggio al primo giugno al teatro antico di Palazzolo Acreide (Siracusa) per iniziativa della Fondazione Inda in concomitanza con le rappresentazioni classiche di Siracusa. Lo scorso anno furono 75 e 106 nel 2010. Negli anni il numero si e’ ridotto per una piu’ severa politica di contenimento dei costi da parte dell’Inda, che per la XXI edizione quest’anno ha impegnato oltre duecentomila euro garantendo a tutti i circa 2.000 partecipanti vitto e alloggio in un resort della costa. La maggior parte degli istituti sono della Sicilia, seguiti da quelli laziali e campani. Propongono, ognuno in 50 minuti, una epitome di tragedie e commedie antiche che vengono messe in scena esclusivamente la mattina per un pubblico in prevalenza di scolaresche e comitive di turisti.
Gli istituti, che vanno dai licei ai professionali, scelgono i drammi e provvedono ai costumi, all’adattamento dei testi, alle coreografie. Gli alunni godono di un forte sconto nei posti numerati del teatro greco ma il maggior premio e’ la visita degli allievi dell’Accademia d’arte drammatica dell’Inda, non pochi dei quali provenienti proprio dalle scuole partecipanti al Festival. Dopo dodici anni di fermo l’Accademia ha ripreso l’attivita’ nel 2010 con un corso triennale completato nel 2012, quando la vecchia Scuola di teatro classico e’ stata stabilizzata e quest’anno e’ entrata a regime con allievi diplomati e nuovi iscritti al primo anno. Sia il Festival dei giovani che la Scuola di teatro classico sono stati istituiti da Giusto Monaco, il rifondatore dell’Inda, a meta’ degli anni Ottanta. In origine il Festival era chiamato “Giornate scolastiche” e si teneva nell’anno in cui le Rappresentazioni si fermavano. L’apertura al mondo scolastico da parte di Monaco, al quale l’Accademia e’ intitolata, ha consentito a centinaia di scuole italiane e straniere di avvicinarsi ai testi antichi e soprattutto al teatro classico, garantendo peraltro agli Spettacoli classici un vivaio di giovani aspiranti attori alcuni dei quali, come Sebastiano Lo Monaco, oggi figurano nei cast degli Spettacoli in calendario.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.