Unesco: firmato protocollo per candidatura sito “Palermo Arabo-Normanna”

PALERMO – Firmato, stamattina, il protocollo d’intesa per la candidatura del sito “Palermo arabo normanna– cattedrali di Cefalu’ e Monreale” nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco. All’incontro, che si e’ svolto nella sede dell’assessorato ai Beni Culturali e all’Identita’ siciliana, hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore regionale ai Beni culturali e all’Identita’ siciliana, Antonio Purpura, l’assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi, il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, il direttore della Fondazione Unesco, Aurelio Angelini, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il sindaco di Monreale, Piero Capizzi, il sindaco di Cefalu’, Rosario Lapunzina, l’arcivescovo di Monreale, monsignor Michele Pennisi.
Su proposta dell’assessore Purpura e’ stato eletto all’unanimita’ presidente del Comitato di Pilotaggio il sindaco Leoluca Orlando che avra’ il compito di indirizzo e di programmazione delle attivita’ per la valorizzazione del patrimonio culturale. Si e’ insediato inoltre l’ente gestore del sito, la Fondazione Unesco Sicilia, che e’ stata individuata, nel piano di gestione, come struttura operativa. Sono state annunciate, inoltre, due iniziative che si terranno entro l’anno, ovvero la mostra multimediale prevista a fine ottobre e una settimana di musica sacra, in programma a fine anno. Con la firma di stamattina si e’ cosi’ concluso pertanto il percorso formale di candidatura che verra’ posta all’ordine del giorno nella riunione del comitato patrimonio mondiale dell’Unesco, che si terra’ il 29 giugno a Bonn.
“Con la firma del protocollo d’intesa – ha detto l’assessore Purpura – si apre per l’area della provincia di Palermo una prospettiva di sviluppo centrato sulla valorizzazione del patrimonio culturale che sono sicuro produrra’, nei prossimi anni, effetti positivi sul reddito e la crescita economica. E’ quindi un passaggio importante – ha aggiunto Purpura- che rientra nell’ambito dell’ obiettivo di apertura dello scrigno dei tesori culturali della nostra isola per porli al servizio dell’occupazione, soprattutto quella dei giovani”.
“Con il passaggio odierno – ha puntualizzato l’assessore Li Calzi-, si alimenta ulteriormente il sistema dei siti Unesco in Sicilia,  permettendo in tal modo di sviluppare un prodotto turistico multi settoriale che valorizza il tessuto imprenditoriale dei territori di riferimento e che genera risorse economiche che possono essere orientate alla creazione, alla promozione ed alla offerta di prodotti turistici competitivi sul mercato globale”.
Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha rivolto un ringraziamento per la sua designazione. “Ringrazio tutti, in particolar modo i sindaci di Monreale e Cefalú. Per me e’ un onore ricevere questo incarico e vivo la designazione come un servizio per una causa giusta. Questo meraviglioso sito e’ gia’ considerato da tutti un patrimonio mondiale dell’intera umanita’”, ha commentato.
E per il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, “l’accordo firmato oggi e’ un ulteriore e fondamentale tassello per il riconoscimento come patrimonio dell’umanita’, da parte dell’Unesco, del percorso che vede il Palazzo Reale e la Cappella Palatina al centro dell’itinerario arabo-normanno di Palermo, Monreale e Cefalu'”. “Fin dall’inizio – ha aggiunto Ardizzone – abbiamo condiviso l’iniziativa perche’ convinti, piu’ che mai, che mettere in rete il patrimonio storico, artistico, architettonico e paesaggistico unico di questo percorso possa rappresentare un volano per la valorizzazione e l’arricchimento dell’intera area”.

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.