Gran Ballo Imperiale, la Francia apre le porte alla Sicilia

Parigi – Come di consueto è cominciato il conto alla rovescia per il Gran Ballo Imperiale che si terrà, a Parigi, sabato 25 ottobre (ore 18) presso il Grand Hotel InterContinental. Beneficenza, buon gusto, alta società e danze storiche si incontreranno per celebrare il 170° anniversario della fondazione e il 153° anniversario del riconoscimento di interesse pubblico che venne conferito per decreto imperiale da Napoleone III al Palais des Tuileries nel 1861.

L’evento parigino, organizzato dalla baronessa Maria Elena Saint Didier, per la prima volta aprirà le porte alla Compagnia nazionale di danza storica, diretta e presieduta da Nino Graziano Luca, che si esibirà in abiti ottocenteschi curati nei minimi dettagli per rievocare le atmosfere nobiliari sulle orme del Gattopardo. Andrà infatti in scena lo spettacolo “Dansant pour Napoleon III et Eugenie” ideato e diretto da Nino Graziano Luca e Carla Favata e rappresentato dai danzatori della Compagnia nazionale di danza storica Harmonia Suave, che in questa occasione saranno nella quasi totalità siciliani, grazie al magico connubio tra storia e tradizioni siciliane e francesi.

Il maestro Nino Graziano Luca ha dichiarato che “ogni spettacolo ha la sua unicità, riuscendo a regalare momenti di convivialità, di eleganza, di alto valore culturale, storico, sociale. Perché danzando comunichiamo, raccontiamo i gran balli di un’epoca rimasta impressa per i personaggi storici, gli artisti, gli eventi che l’hanno caratterizzata. Il mio ringraziamento – ha aggiunto – va alla baronessa Saint Didier per l’invito a prendere parte al Gran ballo imperiale, per la Compagnia è un grande onore”. Dopo l’apertura delle danze seguirà l’atteso Gala Dinner Danzante nel Salone Opera con il menù firmato dallo chef internazionale Christophe Raoux. (Paf)

LA SCHEDA / COMPAGNIA NAZIONALE DI DANZA STORICA
Il corpo di ballo della Compagnia nazionale di danza storica ha allestito i propri spettacoli nei più importanti teatri europei ed è stato ospite per più stagioni al Teatro Olimpico di Roma, al Teatro Ambra Jovinelli di Roma ed al Teatro Greco di Segesta. I telegiornali Rai e Mediaset hanno trasmesso numerosi servizi sull’attività della Compagnia che ha partecipato tra l’altro ad alcuni dei più popolari programmi televisivi italiani. La Compagnia nazionale di danza storica è stata inoltre protagonista della fiction di Rai Uno “Il Caso Mattei”. Molti sono stati, tra l’altro, gli allestimenti in luoghi centrali per la cultura e la storia italiane: Parco Letterario del Gattopardo a Santa Margherita Belice; Palazzo Chigi di Ariccia; a Roma Villa Giulia, Palazzo Brancaccio, Palazzo Barberini, Sala Protomoteca in Campidoglio, Castel Sant’Angelo e Palazzo Rospigliosi; Palazzo Butera a Palermo; il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali ed il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari; l’Istituto Nazionale di Studi Romani; Palazzo Biscari a Catania; Circolo di Montecitorio, Circolo Sottufficiali della Marina, Circolo Aeronautico Militare, Museo Storico dell’Aviazione, Comando Brigata Meccanizzata Granatieri di Sardegna, Circolo dell’Aviazione, Scuola Militare Nunziatella a Napoli, Scuola Militare Teulié a Milano. La Compagnia Nazionale di Danza Storica è stata, inoltre, ospite per spettacoli e convention in molti hotel di lusso: San Domenico Palace di Taormina, Hotel Excelsior di Roma, Kempinski Hotel Giardino di Costanza a Mazara del Vallo, Parco dei Principi a Roma, Grand Hotel Palazzo della Fonte a Fiuggi, Grand Hotel Villa Igiea Hilton di Palermo, Grand Hotel Ambasciatori a Roma, Villa Neri a Linguaglossa, Palazzo Brancaccio di Roma, Palace Grand Hotel di Varese, Rome Cavalieri Waldorf Astoria, St. Regis Hotel di Roma.

(Fonte 9 colonne)

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.