Ponte sullo stretto, la Commissaria UE ritiene prioritario il completamente della rete trans-europea di trasporto

PALERMO, 20 Novembre 2020 – “La Commissione europea esaminerà con grande attenzione i progetti sostenibili e digitali che saranno presentati dalle autorità italiane, anche nel settore dei trasporti. Ci accerteremo della coerenza degli investimenti, della loro maturità, del loro impatto
socioeconomico in termini di creazione di posti di lavoro, crescita e resilienza dell’economia, del loro contributo alle transizioni climatica e digitale e della loro coerenza con i piani nazionali per il clima e l’energia e con altri programmi finanziati dall’UE”. Lo scrive la Commissaria europea per i Trasporti della Commissione von der Leyen, Adina Vălean, in una nota indirizzata al Vicepresidente ed Assessore all’Economia Gaetano Armao,.
La nota della Commissaria Vălean esprime piena sintonia con quanto comunicato dal Vicepresidente Armao in merito al miglioramento dei collegamenti della Sicilia con il territorio continentale lungo il corridoio scandinavo-mediterraneo della rete centrale, tenendo particolarmente conto della multimodalità e della necessità di ridurre le emissioni nel settore dei trasporti.
“In qualità di commissaria responsabile per i Trasporti – sottolinea la Vălean – il mio obiettivo principale è garantire un mercato interno dei trasporti equo e funzionante. A tal fine, dobbiamo, insieme agli Stati membri, completare quanto prima i collegamenti infrastrutturali mancanti e la rete trans-europea di trasporto (TEN-T). Nel breve termine i nostri sforzi si concentreranno in particolare sul completamento della rete centrale e dei corridoi TEN-T, che consenta una mobilità intelligente, interoperabile, sostenibile, inclusiva, accessibile e sicura”.
“Accogliamo con piena soddisfazione – ha dichiarato il Vicepresidente ed Assessore all’Economia Gaetano Armao – la disponibilità che ci proviene dalla Commissaria UE per i trasporti, Adina Vălean, con cui abbiamo attivato una interlocuzione sui temi degli investimenti infrastrutturali in
tema di trasporti. I fondi Next Generation EU, con un bilancio totale di 560 miliardi di Euro, daranno la possibilità alla Sicilia di dotarsi di infrastrutture per la mobilità intelligenti, interoperabili e sostenibili. Il Governo Musumeci intende sfruttare fino in fondo questa opportunità
per dare un nuovo passo ai trasporti regionali con conseguenti enormi vantaggi per la mobilità dei cittadini, agevolando gli scambi commerciali ed i flussi turistici.”

Redazione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.