VIverevendemmia: Sei tappe della vendemmia di Planeta in Sicilia

Ogni territorio ha la sua cantina. Da Sambuca di Sicilia a Noto /Buonvini, da Dispensa a Vittoria Dorilli, da Etna “Feudo Di Mezzo” a Capo Milazzo /La Baronia. Sono le “terre” di Planeta, la storica casa produttrice di vini siciliani che ha avviato, già a fine agosto, la delicata fase della vendemmia.
Per più di un mese il tour della vendemmia di Planeta attraverserà le città siciliane. “Alla fine – spiegano gli organizzatori –più di cento persone avranno vendemmiato 370 ettari di vigneti. Si è iniziato da Menfi, a 35 metri sopra il livello del mare, per proseguire a Sambuca di Sicilia, mentre fino a metà settembre la vendemmia ha il suo clou nelle terre di Noto e Vittoria. Infine, da metà settembre, ci si sposta a Capo Milazzo e si concluderà, a ridosso dell’autunno, sull’Etna, a Castiglione di Sicilia. Le uve ed i mosti confluiranno poi nelle sei cantine di Planeta. Saranno state vendemmiate 26 varietà (16 uve rosse, 10 uve bianche) e si produrranno 22 etichette.
Planeta apre ai visitatori con il progetto “Vivere Vendemmia”. Nelle date previste per la 20^ vendemmia di Planeta sarà possibile assistere de visu. “Tutte le tappe di Vivere vendemmia sono pensate come un’occasione per gli appassionati del vino, gli amanti della natura e del territorio, i turisti in visita in Sicilia, per scoprire da vicino il percorso di ogni grappolo d’uva dal vigneto alla cantina, attraverso la partecipazione attiva alla vendemmia, con una guida Planeta: un’esperienza animata dallo spirito di squadra e dall’atmosfera familiare che sempre contraddistinguono questo lavoro e che si concluderà con la degustazione dei vini Planeta e una genuina colazione di campagna con prodotti tipici del territorio.
Proprio questa vendemmia è speciale per Planeta: è la ventesima, dato che quest’anno si celebra il “compleanno” dell’azienda. E questa, ancor più di altre, sarà l’occasione per condividere i racconti di una appassionante storia di vino e ospitalità, che ha sempre avuto e continua ad avere come comune denominatore l’amore per la Sicilia e l’impegno nel portare avanti la sua eccellente tradizione enologica”.
Le prossime tappe:

Dorilli (Vittoria, Ragusa), il 19 e 20 settembre.
Feudo di Mezzo e Sciara Nuova (Castiglione di Sicilia, Catania), dal 20 al 25 ottobre.

Francesca Cabibbo

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.