Le lenticchie di Ustica nello Spazio, la Cristoforetti le offre ai suoi compagni di viaggio

Il “Terra Madre Day 2014” si è aperto con un video messaggio e un tweet sia in italiano che in inglese giunti direttamente dalla Stazione Spaziale Internazionale, con cui Samantha Cristoforetti ha voluto celebrare “insieme agli amici di Slow Food” i 25 anni dell’associazione della chiocciola.

“Sono sempre stata appassionata di buon cibo sano e nutriente e le tematiche dell’alimentazione corretta mi stanno a cuore sia per noi che per l’ambiente. E vorrei veramente sfatare il mito secondo cui l’avanguardia scientifica e tecnologica e il mondo del cibo tradizionale sarebbero lontani e distanti. E per questo ho voluto portare con me sulla Stazione Spaziale Internazionale dei cibi sani, nutrienti, con il giusto valore nutritivo ma anche importanti per la biodiversità della nostra Terra. I legumi in particolare sono un ingrediente da rivalutare per una dieta sana. E quindi anche qui nello spazio potrò gustare un’ottima zuppa di legumi che tra i suoi ingredienti ha anche diversi Presìdi di Slow Food. E uso la parola gustare a ragion veduta perchè questo è importante sia nello spazio che sulla Terra”.

La nostra astronauta, infatti, condividerà con i suoi compagni una zuppa di legumi con 4 Presìdi Slow Food: piattella canavesana, lenticchia di Ustica, fava di Carpino e cece nero della Murgia carsica.

Tornando sulla Terra, la rete di Slow Food celebra il ricco patrimonio di diversità gastronomica con centinaia di eventi tra cui degustazioni e conferenze, visite in azienda, proiezioni di documentari e molto altro ancora. Organizzatori e protagonisti saranno, in Italia come nel resto del mondo, le Condotte Slow Food, le Comunità del cibo, gli chef e gli accademici, i giovani e i produttori.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Rispondi